Home Approfondimenti TELEPASS E TELEPASS BROKER SANZIONATE PER PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA

TELEPASS E TELEPASS BROKER SANZIONATE PER PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA

by Class Action Italia
131 views

Telepass e Telepass Broker per pratiche commerciali scorrette.

Il Garante ha sanzionato Telepass e Telepass Broker per non aver informato i soggetti portatori di diritti individuali in merito alla raccolta e all’utilizzo a fini commerciali dei loro dati.

LE SOCIETA’ SONO STATE MULTATE CON DUE MILIONI DI EURO

Nel dettaglio L’ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sanziona con due milioni di euro il comportamento scorretto e ingannevole posto in essere dalle società Telepass e Telepass Broker relativo alle modalità con cui viene fornita l’informazione circa il servizio di preventivazione e intermediazione di polizze RC Auto.

Le condotte scorrette riguardano:

– l’assenza di informativa circa la gestione, la conservazione e il trasferimento dei dati dei clienti dalle compagnie assicurative partner;

– la mancanza di indicazioni sulle modalità, sulle procedure, sui parametri di riferimento e di selezione del preventivo RC Auto proposto attraverso l’APP senza indicare le procedure di scelta della compagnia e del preventivo proposto, dando risalto alla convenienza della proposta effettuata.

Si tratta di un servizio dedicato ai titolari di un contratto di Telepass o Telepass Family Viacard e che si svolge con fasi guidate mediante App: la richiesta e fornitura preventivata del preventivo, cui segue la decisione di aderire alla polizza.

Le società Telepass (che fornisce i dati fiscali e bancari) e Telepass Broker nell’esercizio dell’attività di collocamento di servizi assicurativi per conto delle compagnie con le quali hanno concluso contratti di distribuzione delle polizze RC Auto, ricevono, senza che il consumatore ne sia adeguatamente informato, flussi di informazioni attinenti ai dati dell’utente che richiede il preventivo, tra i quali la targa, la data di nascita e la residenza del cliente. 

In conclusione, le condotte descritte costituiscono una pratica scorretta con l’effetto di ingannare e indurre i consumatori ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbero altrimenti preso.

Potrebbe interessarti anche

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online.

L'utente dichiara di  acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies previsti da questo sito.