Class Action, la riforma in discussione al Parlamento

Con la riforma attualmente in discussione in parlamento, già approvata in un ramo del Parlamento nella precedente legislatura, la class action si muove nella direzione auspicata dagli Avvocati di Class Action Italia allo scopo di essere uno strumento efficace, efficiente ed economico per contrastare le violazioni abnormi perpetrate nei confronti dei cittadini.

La legge si propone di semplificare e ampliare l’accesso all’azione di classe eliminando vincoli giuridici che impediscono in buona parte un uso diffuso dello strumento.

Le importanti differenze sono:

  1. a) chiunque, pur non essendo consumatore, potrà esperire l’azione di classe, ovvero aderire alla classe;
  2. b) si potrà immediatamente inibire ogni comportamento lesivo dei diritti dei cittadini;
  3. c) con una procedura semplice e tempestiva, senza aver partecipato alla causa si potrà essere ammessi al risarcimento nei 180 giorni successivi al deposito della sentenza provando con documentazione di essere stato leso;
  4. d) gli avvocati saranno ancora di più parte attiva e potranno gestire la fase di liquidazione delle somme riconosciute dal giudice.

Gli avvocati di Class Action Italia seguiranno con attenzione le novità legislative che interverranno sull’azione di classe con l’impegno di darne immediata comunicazione.