WINDTRE: OFFERTE COMMERCIALI INGANNEVOLI INTERNET E FIBRA OTTICA (FISSO E MOBILE)

PRATICA

L’Autorità Garante delle Concorrenza Antitrust (AGCM) ha condannato la WINDTRE (Provvedimento n. 27110/18) al pagamento di una sanzione di euro 4.250.000 € (quattromilioniduecentocinquantamila euro) per aver omesso in danno degli utenti informazioni chiare e trasparenti sulle proposte di internet “mobile” e servizi di rete fissa in fibra. La società infatti con pratica ingannevole e scorretta ha leso il diritto degli utenti a ottenere offerte adeguate e complete.
La pratica commerciale descritta viola gli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo in quanto:
– offerta INTERNET MOBILE (ad esempio con la promozione “Free Unlimited Plus”) la nota società ha ingannato gli utenti, omettendo “l’esistenza e le modalità di calcolo dei costi del traffico extrasoglia una volta esauriti i GIGA inclusi nell’offerta, lasciano intendere che tramite l’abbonamento si abbia la possibilità di un traffico dati illimitato sia in download che in upload ;
– offerta servizi rete fissa (ad esempio con la pubblicità “Fibra per tutti”, “Fibra senza limiti” ,“Fibra illimitata fino a 1000 MB”), WINDTRE senza fornire indicazioni in merito a limitazioni della velocità di navigazione derivanti dalla tecnologia di trasmissione utilizzata e dallo sviluppo geografico della rete in fibra o alle performance dei collegamenti e ai servizi fruibili tramite i medesimi ha promesso prestazioni non fruibili dagli utenti.
La decisione dell’Autorità consente agli utenti di chiedere al Tribunale il risarcimento del danno patrimoniale e non con una class action a costi ridotti (art.140 bis, Codice del consumo).

FAQ

Il titolare del contratto WindTre servizi Internet, di rete fissa con tecnologia in fibra.


1) Copia del contratto sottoscritto con la società WINDTRE;
2) Copia delle comunicazioni ricevute on line e cartacee;
3) Copia di altra documentazione ritenuta utile;
4) Descrizione di altri comportamenti scorretti della società WINDTRE;

WindTre

Risarcimento del danno da determinarsi caso per caso.

A) Consulenza
€ 15 complessivi per consulenza resa dagli Avvocati dell’Associazione con rilascio fattura (comprensivi di IVA , CPA, spese generali 15%).

B) Compenso per Azione giudiziaria (CLASS ACTION)
In caso di vittoria sarà dovuto ai legali il seguente compenso:
rimborso tra € 1,00 e € 100,00 ; compenso = € 10
rimborso tra € 101,00 e € 300,00 ; compenso = € 20,00
rimborso tra € 301,00 e € 500,00 ; compenso = € 50,00
rimborso tra € 501,00 e € 700,00 ; compenso = € 75,00
rimborso tra € 701,00 e € 1000,00 ; compenso = € 100,00
rimborso tra € 1001,00 e € 1500,00 ; compenso = € 150,00
superiore a € 1501,00 ; compenso = € 200,00

C) Rischio ulteriori spese
Le spese processuali seguiranno l’eventuale soccombenza nella causa.

D) Spese di giudizio
Le spese di giudizio (contributo unificato, marca da bollo, notifiche, etc.) sono anticipate interamente dagli avvocati e non verranno richieste agli aderenti e ai partecipanti, con esclusione dei costi per eventuali consulenze tecniche d’ufficio disposte dall’Autorità Giudiziaria.

Per valutare il caso, compilare il form di contatto.

(Riceverai una mail con le istruzioni per il pagamento di € 15 tramite Paypal o Bonifico Bancario)

(condizioni del servizio)

Ho preso visione e accetto le condizioni di servizio

Dichiaro ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n.196 del 30 giugno 2003, di essere stato informato che i dati personali contenuti nella presente dichiarazione saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.